↓ Archivi ↓

Archive → giugno, 2012

5:55

Visto che sono in aeroporto in attesa che si presenti qualcuno al gate ne approfitto per fare quattro chiacchiere, sempre podismo-relate. La questione che spiega il titolo di questo post, motivato dalla continua meraviglia che provo ogni volta che vedo nella barra laterale di R+ le corse ipermattutine della Franci, Bobo, Valter e ultimamente anche Valerio, e’ sempre la solita, come si fa’ ad uscire per gli allenamenti così presto la mattina? Mi spiego meglio per evitare la risposta ovvia “basta mettere la sveglia presto”. La domanda cruciale e’ ma a che ora andate a dormire la sera? Quante ore di sonno dedicate alla rigenerazione fisica? Ora Bobo lo conosco, e’ come un bebè, alle 21:00 e’ già nelle braccia di morfeo :-), ma gli altri? Anche voi andate a dormire così presto? Per recuperare fisicamente da un’allenamento ben fatto (specie in periodo di allenamento continuo) servono come minimo 8 ore di sonno (quando facevo nuoto agonistico eravamo obbligati a dormire almeno 9 ore, ma in quel caso i carichi erano estremamente elevati). Meno di 8 ore e le conseguenze sono un recupero sempre peggiore, e una facilita’ all’infirtunio sempre maggiore, e una efficacia degli allenamenti molto inferiore (se non dormite una percentuale inferiore del vostro allenamento si trasforma in un effettivo miglioramento delle prestazioni).
Io vedo chiaramente come mi basta dormire 7 ore la sera dopo una sessione di ripetute o un’allenamento di qualità per sentire chiaramente che il mio corpo non ha avuto il tempo di recuperare come si deve … se dormo 8 ore o più invece mi sveglio fresco come una rosa. Ovviamente il numero esatto di ore di sonno per ottenere il pieno recupero e’ variabile da persona a persona e sopratutto con l’età … pero mi e’ difficile pensare che si possa scendere sotto le 8 ore …
La domanda a tutti i runner mattutini quindi e’: siete tutti dei cloni di Bobo oppure avete gli anticorpi con due controcog***** così? 😀

Mi chiamano al gate …. ci si sente più tardi … buona giornata e corse a tutti …

I più migliori……

E’ arcinoto che il sottoscritto, come forse molti di Voi, trova nella corsa una dimensione diversa e distaccata da quella che è la realtà quotidiana.

Per carità non parlo di evasione incosciente tale da allontanarsi pericolosamente da quelli che sono i nostri doveri (famiglia, lavoro, casa), però è noto che rompere la routine, senza fracassare eccessivamente i propri schemi di vita , ti ricarica perché nel caso della corsa, fa rivelare in te risorse insperate, risorse che a volte riesci a riciclare a opportuno uso e consumo nella vita.

Scopri un nuovo te stesso non usurato dal tram-tram quotidiano, ma alimentato da distanze sempre più lunghe o sempre più variegate nelle loro insita difficoltà.

Non sto parlando di andare a fare la spesa al supermercato di corsa o di fare 42.000 passi per raggiungere il proprio posto di lavoro, ma allenarsi in una qualsiasi disciplina sportiva comporta indubbiamente un’atteggiamento costruttivo che sii riflette poi nella nostra vita quotidiana.

La corsa nel dettaglio, fatta “anche” a livello agonistico, si presta a configurare un’obbiettivo adatto a tutte le gambe e quindi a teste differenti; si parte dal giro del proprio palazzo fatto in pigiama, per finire a correre la Maratona con l’ultimo ritrovato tecno in materia di indumenti/scarpe.

Per cui ci sarà quello che impara a non mollare mai, e ci sarà quello che impara a raggiungere un’obbiettivo passo, passo, giusto per citare qualche esempio.

Per fare questo però, e perlomeno certo livelli, bisogna porsi degli obbiettivi che, difficilmente sono realistici se modulati in maniera autarchica, per cui c’è quello che si trattiene e si accontenta dei suoi chilometrini, c’è invece quello insaziabile che spinge ogni volta in sù, l’asticella dei propri obbiettivi e immancabilmente tende a sfasciarsi spesso (infortuni n.d.r.).

La soluzione ideale quindi sarebbe quella di farsi “seguire” , confermando che spesso l’allenatore di se stesso ha come allievo un brocco 😀

Del resto è palese chi tra di noi è riuscito a tirare fuori il MEGLIO di se stesso, quando è stato opportunamente seguito.

Ma purtroppo non è così per tutti, e quelli solitari come me ad esempio, si arrangiano alla bene meglio cercando ispirazione da modelli “locali” seguendoli nelle gare, o mischiandosi ai partecipanti delle tapasciate per carpirne qualche segreto nel gossip affannato della corsa.

Questa Domenica però non è andata così.

Nel mentre mi accodavo per iscrivermi a quello che si rivelerà un trappola-trail, i locali scambiavano pareri e opinioni sulla gara appena conclusa (Monza-Resegone 42km-non Maratona comunque) facendomi giungere alle orecchie un paio di commenti “spiacevoli”.

Il primo era basato sulla critica inclemente nei confronti di alcuni tapascioni, che si erano cimentati in una prova effettivamente dura, e che immancabilmente sono crollati poco prima della famosa salita finale (10km dislivello 1.000mt), tacciati quasi di “contaminare” una gara così selettiva.

La seconda riguarda quella della squalifica, o provvedimento similare, che ha interessato il 2° arrivato alla 100KM del Passatore, per doping

Lui lo conosco, ho corso nelle sue stesse gare locali, lo vedevo spesso in tele in testa alle gare di Maratona Nazionale, ho partecipato assieme a lui ad una cena-raduno tra runner Brianzoli.

Per entrambi gli eventi ci sono rimasto male, facendo quasi vacillare la mia voglia mi stare assieme agli altri a correre, prediligendo piuttosto una corsa solitaria.

Ma nella vita c’è di peggio, e quindi ci si rimbocca i calzini e si và dritti sino alla fine, come i nostri allenatori veri o virtuali ci hanno sempre insegnato.

E confido anche a Voi amici runner questo caparbio augurio di resilenza estrema; ci aspettano tempi duri, ma sono convinto che siamo allenati per affrontarli.

Ciao 😀

GARE DELLA SETTIMANA 25 GIUGNO-1 LUGLIO 2012

Giovedì 28 – Rescaldina (MI) – La Notte delle Tre Esse – 5,7km
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/rescaldina_28_giugno.JPG

Venerdì 29 – Lecco (LC) – Dieci Chilometri del Manzoni – 10 km
Valevole come Campionato Regionale Fidal 2012
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/lecco_29_giugno.pdf

Venerdì 29 – Rovate (VA) – StraRovate – 5,5 km
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/rovate_29_giugno.pdf

Domenica 1 – Milano Idroscalo – Giro da Paura – 6 km
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/milano_1_luglio.jpg

Domenica 1 – Vestone (BS) – Tre Campanili Half Marathon – 21,097 km
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/vestone_1_luglio.pdf

L’ aggiornamento da Nikeplus è tornato

Almeno in parte…
Vedrete dei combiamenti sulla vostra pagina.
I tasti di aggiornamento da Nike sono scomparsi. In più invece troverete dei campi in cui inserire le vostre credenziali per l’a utenticazione al sito Nike, non essendo più possibile rendere il vostri profilo pubblico di default, ogni volta che vorrete esportare una nuova corsa la richiesta andrà fatta dopu un processo di autenticazione. Le password che immetterete saranno cifrate nel db e non saranno utilizzabili se non dallo stesso.
Fatto questo l’ interfaccia cambierà ulteriormente, e troverete un campo per inserire un ID, quello della singola corsa. Per trovarlo il procedimento è lo stesso di quando si importano le corse da Garmin, dovete individuare il numero di 10 cifre alla fine dell’ url quando state visualizzando la corsa che volete esportare sul sito Nike.
Copiatelo e incollatelo nella casellina per poi cliccare sul tasto “carica la corsa da Nike”.
Per il momento sarà possibile importare solo i dati di base della corsa, sarà inserita nel diario e nel calendario ma non ci sarà un grafico. Non ci sarà inoltre il caricamento di tutta la storia delle vostre corse, ma dovrete agire singolarmente sulle corse.
Per il momento… Quello richiederà ancora un po’ di lavoro.

GARE DELLA SETTIMANA 18-24 GIUGNO

Mercoledì 20 – Notturna in brughiera – 6-10 km – Vigevano (PV)
http://corsemagentine.blogspot.it/2012/06/vigevano-20-giugno-2012-notturna-in.html

Giovedì 21 – Correndo per Kalika – 10 km – Cesate (MI)
http://www.friesianteam.com/eventi.asp?idEvento=79

Giovedì 21 – Run 4 T – 9 km – Milano Parco Sempione (MI)
http://www.podisti.net/2012/images/stories/pdfs/Volantini_2012/run4t.pdf

Venerdì 22 – Giro del Lago di Comabbio – 12,3 km – Corgeno di Vergiate (VA)
http://www.podismolombardo.it/volantini_2012/corgeno_22_giugno.pdf

Sabato 23 – Lago D’Orta Night Run – 15,5 km – San Maurizio D’Opaglio (NO)
http://www.circuitorunning.it/archivio-gare/pella-night-run-2012.html

Sabato 23 – Monza Resegone – 42,195 mt. – Monza (MB)
http://www.alpinistimonzesi.it/it/

Sabato 23 – Corri Rodano – 7km – Rodano (MI)
http://www.podisti.net/2012/images/stories/pdfs/Volantini_2012/2012_corrirodano.pdf

Domenica 24 – Fem 4 pass a pe – 10 km – Cantalupo (MI)
http://www.podismolombardo.it/archivio/2012/calendari_2012/giro_province_lombarde_vai_amico/giro_province_lombarde_volantino.pdf

23 Settembre 2012 h 9:15 – Maratona dell’Alzheimer (42k+30k+15k)

Posto questo evento facendone mesta segnalazione, visto che capita la Domenica successiva alla Mezza di Bologna dove, teoricamente, ci dovrebbe essere un raduno.

Io sono interessato alla 30Km, gara a cui mi risulta LaFranci si è già iscritta.
Io penso di decidermi entro questo mese, quello che mi frena, oltre l’evento Bolognese, è il matrimonio a cui devo andare il giorno prima : una mazzata!!

Come vedete dal titolo, ci sono 3 lunghezze da percorrere e sono tutte e 3 del tipo lineare.
Confluiscono tutte a Cesenatico, e partono da Cesena (42k), Borello (30km) e Cesenatico (15k)

La location dell’entroterra la conosco poco, io rammento bene la costa (Cesenatico), per altri dettagli : www.maratonaalzheimer.it

P.S. per chi fosse interessato a farmi compagnia quel giorno, il mio programma prevede:
60’@5′:20″/km
60’@5′:00″/km
15’@4′:35″/km
per un totale di 27km, il resto alla come capita…

Arriva Scipione!!

Cari amici che corete (in romano n.d.r.) in occasione della fonata africana denominata “Scipione” con punte di temperature previste sino a 40°C, Vi rammento i seguenti consigli:

1=> Se possibile evitate le ore centrali, a favore del mattino o della sera.
2=> Se correte nelle ore centrali(come fanno a Cassano D’Adda)fatelo in percorsi ombreggiati e con fontane,meglio eviare cemento e asfalto come fondo.
3=>Idratatevi prima, se possibile durante, ma assolutamente dopo la corsa.
4=> Vestitevi di chiaro, sconsiglierei le canotte, a favore di t-shirt tecnicamente traspiranti e se possibile chiare.
5=>Correte più lento (+20″)!
6=>Correte più corto (max 1h)!
7=>Se correndo avete la nausea, è meglio fermarsi, potrebbe essere un colpo di calore
8=>Usate il “trucco” che si usa d’inverno per rientrare subito alla basa in caso di malessere : correte a criceto, è noioso ma sicuro!

Altro non rammento, ma se qualcuno si ricorda qualcosa, accodi pure il consiglio.

Grazie 🙂

Non riesco a caricare le corse su r+

Ciao a tutti mi sta capitando che non riesco più a caricare le corse è normale?

Domenica 17 giugno…

c’è la seconda edizione della marcia non competitiva “Ator par Riclȗs”

Per gli amici friulani, ma anche per i giuliani bislacchi e “dall’altre bande de l’aghe”, che volessero correre una bella manifestazione, ci possono raggiungere a Racchiuso di Attimis.

Omaggio floreale a tutte le donne!

Ci trovate qui

https://maps.google.it/maps?q=Via+Pietro+Micca,+Attimis&hl=it&sll=46.16737,13.326111&sspn=0.023509,0.031757&oq=via+pietro+micca&t=h&hnear=Via+Pietro+Micca,+33040+Attimis+Udine,+Friuli-Venezia+Giulia&z=16

15 Giugno – Castelletto Night Run

1^ Edizione a Castelletto Sopra Ticino (MI)

CASTELLETTO NIGHT RUN_Pagina_1

Ore 20,30 partenza gara per MASTER su 6,280 km

Ore 21,15 partenza gare ELITE / MASTER su 9 km (per chi ha tempi di accredito sui 10k sotto i 35′)

Montepremi in denaro:

http://www.atletica-casorate.it/CASTELLETTO%20NIGHT%20RUN.pdf

P.S.: Unica raccomandazione, visto il luogo dell’evento …..non dimenticate l’Autan anzi-zanza 😉