↓ Archivi ↓

Archive → luglio, 2014

Il muro non esiste.

Perdonate l’attesa, ma non potevo raccontarvi la Mia Maratona se non a mente e cuore libero da altri “impegni” che mi hanno lasciato pochi spazi liberi nell’ultimo periodo.
È passato un mese esatto dall’Impresa Russa, a San Pietroburgo, il 29 giugno 2014. Inutile dire che Sensazioni ed Emozioni di questa Corsa sono ancora vive nel mio animo, lo saranno per sempre, e più passa il tempo e più mi rendo conto di quello che sono riuscito a fare. Senza false modestie.
Sono riuscito nell’impensabile, e non tanto nel fermare il cronometro nelle 3h34’16’’ che sto per raccontarvi, ma sono riuscito nell’impensabile idea di trasformare una massa di 107kg che correva i 3km in 28’, in quello che sono oggi. Alessio, sempre Alessio, il Colombone, su questo non ci piove. Adesso sono soltanto più leggero, decisamente più allenato, ma soprattutto più che mai convinto e consapevole che nella vita tutto è possibile, basta volerlo, inseguirlo e non arrendersi. Il tutto con un occhio sempre indietro, perché ricordarsi e ricordare chi eravamo fa sempre bene e fa sempre piacere. Umiltà sorrisi sincerità educazione e rispetto, a partire da se stessi, sono ingredienti fondamentali per la buona riuscita in quella corsa quotidiana chiamata vita.
L’arrivo a Mosca, la Capitale, all’una di notte non è stata un’ottima idea. Ritrovarsi in mezzo ad una strada larga 70 metri, con scritte solo cirilliche, l’assenza più totale di persone e il primo sottopassaggio a quasi un km ignota passeggiata, non è stato un ottimo aperitivo. Poi la Divina Provvidenza ci ha dato una mano e ci ha fatto incontrare una coppia, russa lei e italiano lui, che hanno risolto quella che si prospettava una notte lunga e nervosa, indicandoci invece l’hotel che era in realtà ancora più vicino del sottopassaggio.
Il Cremlino, guglie mastodontiche, cattedrali super luccicanti piene di icone in legno, musei, Piazza Rossa, la più famosa ma non più bella Cattedrale di San Basilio, il Gorky Park tanto caro agli Scorpions, le bellissime curatissime e pulitissime fermate della metro e niente po’ di meno che il famoso circo russo, hanno felicemente impressionato i 4 giorni moscoviti. Purtroppo distanti da vodka birra e cibarie tipiche dall’indubbia provenienza per ovvie ragioni pre-maratona, abbiamo lasciato la nuova capitale per raggiungere la vecchia, nonché scenario della mia quarta Maratona.
Dimenticavo. Nonostante l’enorme difficoltà nel trovare a Mosca scritte in inglese (nemmeno nella metro ci sono), siamo riusciti a trovare una scritta in Italiano all’interno di una basilica (e non affiancata da francese spagnolo portoghese e tedesco): “Non toccate le icone, sono benedette”. Questa frase la dice lunga. Continue reading →

TREVISO HALF MARATHON

Ciao Runner,

 

il 12 ottobre 2014 ci sarà la prima edizione della Mezza Maratona di Treviso, io (Alepotsie), Manu ed Enrico finalmente correremo in casa!

Qualcuno del gruppo è già iscritto (Lucia, Walter ed Enrica oltre a noi 3visani), sarebbe bello ne venisse fuori un miniraduno. Noi ci offriamo x organizzare la permanenza, x alberghi, ristoranti, etc etc (garantito anche servizio di babysitting).

Il costo dell’iscrizione è di € 18,00 fino al 31/08

poi sale a € 22,00 fino al 30/09

Il tracciato, molto scorrevole, parte da Porta Santi Quaranta lungo via Cavour per poi inoltrarsi attraverso meraviglioso entroterra, fuori dalle mura della città lungo i comuni di Carbonera e Silea costeggiando il fiume Sile attraverso la Restera, meta preferita da tutti i podisti trevigiani e non. Gli atleti faranno poi ritorno verso il centro storico affrontando gli ultimi chilometri all’interno delle mura.
 

percorso

 

http://www.trevisohalfmarathon.com/

 

Vi aspettiamo numerosi, nel frattempo buone corse a tutti!!!!!

Nuovo Garmin Connect

Avete visto il nuovo Garmin Connect?

nuovo_garmin_connect

Ha un’interfaccia molto più “social”, se mi passate il termine con un look che ricorda Windows 8 che a me non dispiace.Tra l’altro è di dimensioni modificabili: io l’ho fatto per farci stare dentro più finestre possibili ma ingrandito, secondo me, è meglio.

Ci sono un sacco di nuove funzionalità, mi pare. Ci vorrà un po’ di tempo per sperimentarle tutte.

Intanto a voi cosa ne sembra?

Attenzione: furti nelle auto!

Vorrei richiamare la vostra attenzione su una tecnica recentemente utilizzata durante le gare podistiche delle nostre zone (Toscana) per compiere furti nelle auto degli stessi, chiedendovi di diffondere il più possibile questo messaggio. Una delle persone che è stato oggetto di questo tipo di furto è un podista che si trova anche qui su runnerplus.it (ma fortunatamente non sono io).
La modalità applicata consiste nel:

  1. aprire l’auto senza danni particolarmente visibili; gli sportelli vengono regolarmente richiusi con dispositivi di telecomando
  2. prelevare bancomat e carte di credito senza prendere il contante
  3. cercare sul cellulare i codici PIN (di bancomat e carte di credito) che molti hanno l’abitudine di memorizzare nella rubrica
  4. sostituire la scheda del cellulare in modo che il proprietario non riceva gli eventuali messaggi dell’istituto di credito che lo informano dei prelievi o delle spese effettuate con carta di credito

Per tutto quanto esposto sopra, il proprietario dell’auto spesso non si accorge dell’effettivo furto poiché:

  • l’auto viene trovata comunque chiusa
  • i soldi sono nel portafogli
  • il telefono non è stato rubato

I malviventi possono, pertanto, approfittare del vantaggio temporale dato loro sia dal fatto che il soggetto sta correndo, sia perché (al suo ritorno) spesso non si allarma come in casi più eclatanti come trovare un finestrino rotto o uno sportello forzato. Quindi, è consigliabile prestare particolare attenzione all’assenza di carte e bancomat, e ad un altro segnale dato dal trovare il proprio cellulare off-line (all’interno viene inserita un’altra scheda dello stesso gestore, ma evidentemente non attiva): l’utente pensa che sia un guasto momentaneo e non collega il fatto ad altro.

Consigli utili:

  • non portare con sé bancomat/carte di credito quando ci si reca alle corse (se proprio non se ne può fare a meno, metterli in un posto diverso dal portafogli – un qualunque nascondiglio all’interno dell’auto, purché non nel portafogli)
  • se proprio non si riescono a ricordare i codici, memorizzare i vari PIN sotto un nome o una voce non identificabile
  • spengere il cellulare

Passate parola e diffondete più possibile l’avvertenza affinché tutti possiamo correre sereni!
Grazie della vostra attenzione.
Buone corse a tutti