↓ Archivi ↓

Archive → marzo, 2015

DINAMICHE DI CORSA

imageimage(3)BeerUnit1

Buongiorno cari/e
Purtroppo è un po’ di tempo che sono lontano dal nostro amato runnerplus, per uso bici più cospicuo, ma vi seguo da dietro le quinte.
Volevo sottoporre questo argomento:

Ieri ho provato per la prima volta il nuovo gioiellino arrivato a casa (Garmin 920).
Test sulle dinamiche di corsa.
Grazie alla nuova fascia cardio HRM, ho potuto vedere informazioni su:
– cadenza di corsa;
– oscillazione verticale;
– tempo di contatto con il suolo.
Quindi ho voluto vedere le differenza tra la corsa con scarpe Saucony Phoneix 6 (categoria stabili A4, mi dissero qualche anno fa che sono pronatore) e la corsa naturale scalza.
Dopo un riscaldamento di 4k, ho preso il tratto circolare su asfalto di Via Cimabue correndo 1k a ritmo medio con le Saucony, poi 1k di recupero ed ancora 1k scalzo.
Ebbene tornato a casa e visto i grafici mi sono reso conto di quanto sia efficace la corsa al naturale.
Si può vedere chiaramente il beneficio di quel km corso scalzo. Il colore blu sul grafico è migliorativo rispetto al verde.
Cadenza di corsa migliorata, tempo di contatto al suolo più reattivo e oscillazione verticale pressoché uguale ma perché correvo con le scarpe in mano, e relativo peso.
Argomento da sviluppare.
Oltre a ciò, di importantissima utilità del nuovo garmin, è la funzione che indica quante birre hai bisogno per reintegrare il post-corsa. Questa sarà oggetto di test della prossima corsa.