↓ Archivi ↓

Il potere elastico di Soleo e Gemelli

Leggendo un post qui su Runner+ mi si accesa una lampadina.
Ho letto di gemelli e soleo che allungandosi compensano, eventuali differenziali di scarpe al di sotto dei canonici 12mm in luogo del tendine di achille che di suo non può allungarsi.
Secondo voi tutti i problemi avuti in passato con il tendine di achille potrebbero avere origine da un strappo procurato al gemello sciando?
In effetti uno strappo si rimargina attraverso la formazione di tessuto cicatriziale che a differenza delle fibre muscolari non ha potere elastico.
Potrebbe essere questo handicap ad aver gravato sul relativo tendine di Achille facendolo lavorare oltremodo fino a procurare delle microcalcificazioni?

2 Commenti

  • Ago 1st 201412:08
    by Stefanog

    Stefanog

    Ciao Max, esiti cicatriziali muscolari se non trattati opportunamente nel post-infortunio, possono rendere piu’ fragile il tutto. Ci sono molti studi che dimostrano come chi ha avuto un infortunio muscolare con cicatrice abbia piu’ alta probabilità di infortunarsi di nuovo nello stesso muscolo, questo perché appunto come dici bene il tessuto cicatriziale perde la proprietà di allungarsi del resto del muscolo. Un possible effetto sul tendine nel tuo caso dipende ovviamente da quanto e’ ampia la regione muscolare colpita … normalmente un brav fisioterapista sa riconoscere i tessuti cicatriziali e operare per ridurre al massimo gli effetti (la procedura si chiama fibrolisi ed e’ un po dolorosetta).
    Le calcificazioni del tendine possono avere origini diverse, o a causa di degenerazioni da usura/invecchiamento, oppure e per metaplasia (le cellule si trasformano in produttrici di calcio). Nel tuo caso dove era localizzata la calcificazione? Se solo nell’inserzione tendina allora e’ il caso da degenerazione/invecchiamento e può essere dovuto/amplificato dalla ridotta elasticità dei muscoli del polpaccio, se invece le calcificazioni sono distribuite su tutto il tendine e’ piu’ probabile un effetto da metaplasia. Comunque la prossima volta che andrai dal fisioterapista per un massaggio di scarico chiedigli di controllare se sente qualche cosa sul tuo polpaccio nella regione in cui hai auto lo strappo …

    • Ago 1st 201419:08
      by x-mass

      All’epoca, (nel 2006) seguii tutte le fasi di fisioterapia per il recupero completo del polpaccio. Lo strappo fu di 4cm circa se non ricordo male a metà del Gastrocnemio e le calcificazioni furono invece diagnosticate nel 2012 circa all’altezza dellinserzione del tendine con il calcagno. Detto questo sembra corretta la tua conclusione circa una degenerazione invecchiamento amplificato dalla ridotta elasticità

  • Rispondi