↓ Archivi ↓

VERSI DA CABINA.

Image Hosted by ImageShack.us

Riporto il racconto di una suggestione che mi è capitato di ascoltare stamattina, fra due ragazzi seduti su una panchina del parco intorno alla scuola dove sono andato a votare …

– ‘ Buongiorno signora, posso chiederle per chi voterà? Alemanno o Marino? ’
– ‘ Buongiorno a lei, caro signore, non penso siano domande da fare, proprio qui, prima di votare, all’entrata della scuola; le potrei dire l’uno per l’altro e lei non saprebbe regolarsi ’
– ‘ Vero signora; ma io voglio comunque fare un mini sondaggio e a chi voterà Marino regalerò un mio scritto, originale. Sa io scrivo, scrivo molto …’
– ‘ Idea carina. Che tipo di scritto? ’
– ‘ Degli scritti brevi, incisivi: una poesia per le donne e una battuta spiritosa per gli uomini; vede? Sono questi ’ – tira fuori dal borsello un blocchetto di fogli, divisi in due colori, rosa e celeste e li sfoglia a fisarmonica sorridendo – ‘ e per lei ho già in mente la poesia che le farebbe piacere … ’
La signora fa un piccolo passo indietro, si aggiusta la tracolla della borsetta – ‘ potrei dirle che voterò Marino, così, per avere la poesia e poi …’
– ‘ Beh , no, il sondaggio, seppur mini, lo voglio inattaccabile e anche i miei scritti, attribuisco a loro un grande valore e non posso mica cederli per una bugia ’
– ‘ Si deve fidare, non ha alternativa …’
– ‘ Io naturalmente non mi fido. Se lei vuole ricevere il mio scritto, devo essere sicuro del suo voto a Marino.’
La signora sorride – ‘ Cosa vuol fare, venire in cabina con me? Non glielo permetterebbero …è vietato.’
– ‘ C’è un modo, che ho collaudato e funziona. Se lei accetta, io le spiego cosa dovrà fare per avere la poesia; naturalmente questo presuppone che lei abbia deciso di dare il voto a Marino.’

La signora è perplessa, non sappiamo quale sia la sua intenzione di voto. Si capisce però che è curiosa di leggere quella poesia e altrettanto curiosa di conoscere il meccanismo per averla. Tentenna guardandosi un po’ in giro. Poi scruta quello strano signore negli occhi … e decide.
– ‘ Va bene, darò il mio voto a Marino in cambio della sua poesia. ’
– ‘ Sono molto contento e la ringrazio. Questa sua decisione mi lusinga molto: non voglio sapere quale sarebbe stato il suo voto se non mi avesse incontrato e nè glielo chiederò, perchè questo dà un frizzantino in più alla lusinga.’
– ‘ Cosa accadrà adesso? ’ – Chiede la signora, mostrando improvvisamente fretta. –‘ in che modo potrà avere la sicurezza di dove io metterò la croce, lì dentro, nella cabina?’
– ‘ E’ molto semplice. Le spiego tutto. Mi dica, lei scrive con la destra? ’
– ‘ Certo. ’
– ‘ Allora mi dia la mano; devo scriverle un numero sul dorso, piccolino, qui sopra il pollice. Posso? ’
La signora concede la sua mano, vedendosi scrivere sopra un numerino di 3 cifre, con la penna blu: 031.
– ‘ Da stamattina lei è la 31esima persona che acconsente al sondaggio. Se questa è la media forse staserà arriverò a 100. ’
– ‘ Ha già dato via 31 poesie? ’ – con un pizzico di delusione, come se fossero rimaste quelle di qualità più scadente.
– ‘ Di poesie solo 5, gli altri erano tutti uomini. Non si preoccupi, sono tutte bellissime e io le scelgo a caso. E’ solo per lei che farò una eccezione. ’
– ‘ Va bene, cosa significa questo numero, a cosa serve, qui sulla mia mano? ’
Il signore tira fuori dal borsello un cellulare, sembra averne almeno altri 4 o 5.
– ‘ Le darò questo cellulare,lo metterà in borsetta. E’ già acceso, vede? Lei dovrà farsi una foto nella cabina subito dopo aver messo la croce su Marino, inquadrerà la scheda e la sua mano col numeretto bene in vista. Per impostarlo in modalità fotocamera è facilissimo, deve solo toccare questa icona. Semplice no? … All’uscita io sarò qui ad aspettarla, lei mi ridarà il cellulare, controllerò la foto e sarò onorato di consegnarle la poesia. ’

5 Commenti

  • Giu 10th 201320:06
    by colombone

    Leggo sempre con piacere i tuoi racconti e, come sempre, mi sembra di leggere una storia vera…. aspetto il seguito, magari la poesia!!!

    • Giu 16th 201320:06
      by Ande

      Eh, infatti!!! Più di un finale, vorrei la poesia…. sono più curioso della signora!!! ehehehehe…. comunque bravo!

  • Giu 10th 201313:06
    by va lter

    Peccato che fotografare la scheda sia un reato per il quale si può andare in gattabuia. Ormai i seggi stanno chiudendo e lo posso dire: io avrei votato Marino, mio amico ormai da tempo. 😆

  • Giu 10th 201312:06
    by Ande

    Beh? mica mi lascerai così, sul più bello…..

    • Giu 10th 201313:06
      by mbrasan

      Ciao … Io pensavo di finirlo così.
      Dici che è troppo sospeso?
      Dovrei aggiungere che la signora ci ripensa, vota alemanno … però poi sulla foto gli fa vedere il suo cellulare al posto dello 031?
      Oppure un’altra variante: la signora non era lì per votare, accompagnava il marito, ma adesso pur di avere la poesia, andrà a casa a prendere la scheda elettorale. E quando ritorna fa appena in tempo a vedere che il signore viene portato via per il reato di ‘compravendita voti’.
      Oppure … ?

  • Rispondi